LE PRIME CANZONI DI CAPO PLAZA

Ascoltando le prime canzoni di Capo Plaza ci si domanda subito: è davvero un Giovane Fuoriclasse? Citazioni a parte, abbiamo realizzato questa piccola raccolta per farvi conoscere il primissimo Plaza, il suo stile molto più rap e meno innovativo. Senza dubbio qualcuno di voi preferirà la sua vecchia versione, ma è indubbio anche che se avesse proseguito su quel filone con quella metrica e quei flow non avrebbe fatto molta strada, perché non sarebbe mai stato la novità che nel 2017 cambiò le regole del game quando, insieme a Sfera e alla Wild Bandana, portarono la trap in Italia.

Ma ovviamente non potete giudicare senza le canzoni d’avanti, per cui direi di tagliare corto e di farvi subito ascoltare le prime canzoni di Capo Plaza.

Sto giù – 2013

La data dovrebbe già suggerirvi qualcosa. In quello che è considerato uno degli anni d’oro del rap italiano, Plaza si abbarbicava nella scena quando aveva appena 15 anni.

https://www.youtube.com/watch?v=BlN9mUQTDLk

Per la strada – 2013

Verso la fine dello stesso anno, Plaza rimescola le carte e cerca uno stile più unico e differente dagli altri, con un risultato che potrebbe apparire un passo indietro ma che è fondamentale nel suo percorso.

Tutti i giorni – 2014

Un anno dopo collabora con l’emergente Sfera Ebbasta (che ai tempi era un passo avanti nel suo percorso) stringendo la prima di una serie di collaborazione.

Solita domanda di rito quando facciamo questo tipo di confronti: era meglio prima o ora?

Se vi piace questo format potrebbe interessarvi scoprire com’erano le prime canzoni della Dark Polo Gang