Papa Seng: fuori PS, il suo nuovo ep

Per quanto la musica drill possa diffondersi rapidamente, la scena trap è più viva che mai anche tra li emergenti, e ha Papa Seng come capostipite.

L’artista ha droppato questa settimana PS, il primo EP della sua carriera. Con Janax e Momoney alle produzioni, il giovane rapper racconta la sua personalità con brani introspettivi ed altri più leggeri. Trap House e Brividi, i due singoli che hanno anticipato l’EP, vantano anche un videoclip su YouTube.

Nell’EP, il cui titolo è composto dalle iniziali del suo pseudonimo, Papa Seng fa emergere più lati possibile di sé stesso. Il rapper inizia questo viaggio scavando dentro al suo passato e i suoi pensieri profondi nei primi due brani, per poi farci ascoltare anche pezzi meno pesanti a livello emotivo, in cui parla della sua vita di strada.

Nei primi tre pezzi di PS è Momoney il produttore incaricato, mentre nel quarto è Janax. In In Bilico, brano dalle sonorità drill, Papa Seng ospita un collega: Giovaneeffe. Il classe 2000 racconta, nell’intero EP, diverse emozioni legate alla vita di strada, partendo da quelle più negative e inquiete.

Papa Seng ha una vita da raccontare e, forse, 5 pezzi sono anche troppo poco per racchiudere tutta la sua essenza. Il rapper ha anche cercato di variare nelle sue performance, cercando di alternare diverse intonazioni vocali.